Novità:

Il flusso della vita

Il flusso della vita - Giuliana Sanvitale  

10,00euro - pp. 102

 Accartocciata nel dolore iniziale, Nora vede scorrere la propria vita nell’ingenuo inganno di chi si inabissa nello struggimento, attribuendo agli altri la cagione della propria inquietudine. Particolarmente attenta nel circostanziare gli eventi lieti e infelici della vita della protagonista, l’autrice sospinge il lettore a riannodare i fili di un’esistenza distratta, segnata però, da sempre, dagli urli che l’avevano svegliata quella mattina… (dalla prefazione di Loretta Iacono

 Il flusso della vita è il romanzo della riconquista della propria identità, della risalita dal pozzo scuro dell’egocentrismo verso la scoperta dell’Altro. “Non ho l’esclusiva della sofferenza” sembra comprendere finalmente la protagonista. “Anzi forse sono una donna privilegiata e devo imparare a ringraziare”. L’invito dell’autrice è quello di soffermarsi a meditare, a scavarsi dentro, a riflettere, circondata dal silenzio, e giungere a vedersi come uno e non il solo dei tanti inquilini della Terra. (dalla nota dell’autore)

  

 

Questa strana vita

18,00euro - pp. 320

Questa strana vita - Racconti singolari di ieri e di oggi - Aida Stoppa

I primi racconti narrano tre storie tratte dal vero: una strega condannata al rogo come diavolessa, un barone sconfitto nella sua prepotenza lubrica da un’astuta donzella, un asinello impiccato col suo padrone perché accusato di rapporti lascivi e diabolici. Seguono i racconti su una intossicazione ambientale, l’imbroglio di una pargola dal nome travisato, un “ménage” coniugale che sfocia in un intrico teologico-gastronomico, le brighe di una lite condominiale, il gioco ambiguo delle coppie, le vicende di una lavatrice assassina. Cinque racconti sono dedicati alla scuola, quattro alla vita molto speciale dei gatti, altri a una insospettabile metamorfosi e al “fascino dell’oscuro”, unendo il tenero con l’ironico, l’umorismo con gli affetti del cuore. Le storie si articolano in divertite e scintillanti trame verbali, in un’ottica impressionistica, animata da un linguaggio attento ai valori dello stile, nitido e brillante, ricco di interiore musicalità. La misura di ogni narrazione è calibrata sull’oggetto e sull’idea-guida, linearmente orientata verso il suo scopo argomentativo e il “dénouement” finale. È un mondo percorso da scariche irrefrenabili di corrucciata ilarità, da un ritmo continuo che accumula effetti e battute. Sotto lo scherzo si avverte un talento che gioca con lo sfarfallìo brioso dei pensieri, fionda contro il cristallo della quotidianità per rivendicare gli aspetti imprevisti e imprevedibili del vivere. Sconfitti da una medusa & company conclude il testo con la notizia diffusa dagli scienziati di un animaletto e compagni capaci di invertire il proprio ciclo vitale potenzialmente all’infinito.

Pubblicazioni recenti:


Vi ricordiamo:

 

Assaggi dei nostri libri

"Carla aveva il respiro corto, si guardava attorno con occhi nuovi, incantata, ma conscia che avrebbe voluto condividere le sensazioni che provava. Mentalmente, per antico vizio, andò scrivendo una storia. Avrebbe scritto di una sua amica di studi che sentiva spesso e ogni volta le straziava l’anima. Sarebbe stata lei la protagonista del suo nuovo romanzo. Al titolo avrebbe pensato in seguito." (da Oltre le nuvole)

Link